Bonus gas

 
 

Il bonus gas consiste in una riduzione sulle bollette del gas riservata alle famiglie a basso reddito e numerose. Il bonus è stato introdotto dal Governo e reso operativo dall’Autorità per l’energia, con la collaborazione dei Comuni. Il bonus vale esclusivamente per il gas metano distribuito a rete (e non per il gas in bombola o per il GPL), per i consumi nell’abitazione di residenza.

DESTINATARI
Il bonus può essere richiesto da tutti i clienti domestici che utilizzano gas naturale con un contratto di fornitura diretto o con un impianto condominiale, se in presenza di un indicatore ISEE che rispetta i seguenti requisiti:

  • non superiore a €7.500;
  • non superiore a €20.000 per le famiglie numerose (con più di 3 figli a carico).

QUANTO VALE IL BONUS GAS
Il valore del bonus varia a seconda della tipologia di utilizzo del gas e del numero dei componenti familiari. Il bonus è determinato ogni anno dall’Autorità per consentire un risparmio del 15% circa sulla spesa media annua presunta per la fornitura di gas naturale (al netto delle imposte). Il valore del bonus sarà differenziato:

  • per tipologia di utilizzo del gas (solo cottura cibi e acqua calda; solo riscaldamento; oppure cottura cibi, acqua calda e riscaldamento insieme);
  • per numero di persone residenti nella stessa abitazione;
  • per zona climatica di residenza (in modo da tenere conto delle specifiche esigenze di riscaldamento delle diverse località).

A CHI BISOGNA FARE DOMANDA
La domanda deve essere presentata ai
Servizi Sociali del comune di Casina.

Se la domanda è presentata e sottoscritta dall’intestatario dell’utenza vanno allegati:

  •  documento di identità;
  • attestazione ISEE in corso di validità;
  •  in caso di famiglia numerosa, dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà. 

Se la domanda è presentata e sottoscritta da una persona diversa dall’intestatario dell’utenza vanno allegati:

  • attestazione ISEE in corso di validità;
  • documento di identità del richiedente;
  • delega del richiedente a favore del soggetto che sottoscrive la domanda;
  • documento di identità del soggetto delegato.
  • in caso di famiglia numerosa, dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà. 

In ogni caso è consigliabile portare anche una fattura relativa all’utenza per cui si presenta la richiesta di bonus.

La modulistica di interesse è allegata in fondo alla pagina.

Modulistica